Fiorella BorinBORIN2

È nata a Venezia nel 1955, ma da oltre un ventennio divide la sua vita tra la pigra laguna veneziana e Milano. Laureata in psicologia, si è dedicata per un breve periodo all’insegnamento di scienze umane e storia negli istituti superiori. Nei primi anni ‘90 ha iniziato a collaborare con riviste letterarie e periodici a diffusione nazionale, pubblicando più di trecento novelle, qualche racconto giallo e alcuni brevi romanzi storici ambientati nel XVI secolo. Appassionata di storia, prende sempre spunto da fatti realmente accaduti per poi organizzarli in un insieme di fantasia, curando la documentazione e ponendo particolare attenzione alla psicologia dei personaggi. Con Alberto Perdisa Editore ha pubblicato nel 2003 la raccolta di racconti intitolata La Signora del Tempio Nascosto. Con Tabula Fati ha pubblicato Il bosco dell’unicorno (2004), Il pittore merdazzèr (2007), La strega e il robivecchi (2010), La firma del diavolo (2010) e Christe eleison (2011); con le Edizioni Solfanelli Il pellegrino spagnolo (2012) e Le voci mute. Nove storie veneziane (2014).

We use cookies to improve our website and your experience when using it. Cookies used for the essential operation of this site have already been set. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

  I accept cookies from this site.
EU Cookie Directive Module Information